Verso il Rinnovo del Consiglio Pastorale

Domenica 20 ottobre 2019 saremo chiamati a rinnovare i membri del nostro Consiglio Pastorale Parrocchiale.

Il Consiglio Pastorale «ha un duplice fondamentale significato: da una parte, rappresenta l’immagine della fraternità e della comunione dell’intera comunità di cui è espressione in tutte le sue componenti, dall’altra, costituisce lo strumento della decisione comune pastorale».
Rinnoveremo il Consiglio per gli anni 2019-2023 e lo faremo animati dalla gioia di percorrere una nuova tappa evangelizzatrice nella vita della nostra Diocesi. Camminiamo insieme custodendo il dono della comunione e la coscienza della corresponsabilità.

I compiti del Consiglio Pastorale

Al Consiglio Pastorale Parrocchiale:

  1. è affidata la cura che la comunità viva del rapporto con il Signore: che sia una comunità che nasce dall’Eucaristia, che ascolta la Parola e che vive un clima di preghiera fedele e fiduciosa, nella persuasione che senza il Signore non possiamo fare nulla.
  2. è affidata la cura che la comunità sia il contesto in cui ciascuno riconosce che la sua vita è una grazia, una vocazione, una missione. In particolare che l’Oratorio e la pastorale giovanile siano scuola di preghiera e percorso vocazionale accompagnati con sapienza e autorevolezza da adulti che si pensano come Comunità educante.
  3. è affidata la cura che la comunità sia presente, nel contesto in cui vive, come il sale della terra, con la creatività, la carità, la cultura, le feste e il buon vicinato.

Il CPP non ha senso in sé, ma esiste e funziona solo come espressione della comunità, perciò dovrà mantenere e sviluppare il suo rapporto con la comunità e rendere pubblici i suoi lavori e le sue decisioni.

Come è composto

Il CPP è composto dal Parroco, dai Sacerdoti della parrocchia, dai rappresentanti delle comunità religiose presenti in parrocchia e da laici che rappresentino le diverse realtà della parrocchia.

I membri laici

Sono in numero proporzionale a quello dei parrocchiani – per la nostra parrocchia sono 25 – così distribuiti: due terzi eletti dalla Comunità; un terzo nominati dal Parroco, per rendere il Consiglio Pastorale più rappresentativo dell’immagine complessiva della parrocchia, avendo cura che i vari gruppi parrocchiali (liturgia, carità, missionarietà, catechesi dell’iniziazione cristiana e post iniziazione, oratori, famiglia, comunicazione) siano tutti rappresentati nel Consiglio.

Chi sono gli elettori

Elettori sono tutti coloro che, battezzati, abbiano compiuto i 18 anni e siano canonicamente domiciliati nelle parrocchie costituenti la comunità pastorale o stabilmente operanti in esse.

Chi si può candidare

Possono essere membri dei consiglio parrocchiale coloro che, avendo completato
l’iniziazione cristiana, abbiano compiuto 18 anni e siano canonicamente domiciliati nella parrocchia oppure risultino operanti stabilmente in essa.

Incontri e argomenti

Il CPP si riunisce circa 7 o 8 volte da settembre a giugno, secondo un calendario definito all’inizio dell’anno. Si può trovare a questa pagina l’elenco degli incontri del mandato 2015-2019, con i verbali delle sedute.

Le tappe del rinnovo

  • Dal 9 giugno 2019: raccolta delle autocandidature. Ciascun membro della parrocchia può presentare la propria candidatura contattando direttamente il parroco
  • 20 ottobre 2019 (dalla messa delle 18 del 19/10): votazioni ed elezione del nuovo Consiglio Parrocchiale.

Materiale utile